[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Re: GNAM: Uccelletti e polenta Re: polenta e osei




nebbia <ciclaudi@libero.it>

> [Comunque ti passo una dritta per questo prelibatissimo piatto] :
>  .....Silvaaaaanaaaaaa  ..... :-p

eccomi qui! dalla valle delle armi da caccia, dove SPERO il bracconaggio sia
sparito ti posso dire la mia.
> Occhei, scherzi a parte , se nella tua regione  non e' vietata la
> caccia alla migratoria   (da noi ad es. e' ammessa, anche
> se con molti travagli)  passeri, storni o tordi, li puoi trovare con
> facilita'  presso  punti vendita di articoli per la pesca e la caccia,
> congelati,  da spennare ed eviscerare.

Allora, qui la caccia è aperta anche se come in altre regioni le limitazioni
sono numerosissime. Qui gli uccelletti lo trovi dal macellaio (di solito
passeri) già spennati ma a prezzi abbastanza alti. Ognuno di noi qui però ha
un cacciatore in famiglia e trovare merce è semplicissimo.
Gli uccellini detti "fini" (PROIBITISSIMI) sono i migliori ma chi se li
ricorda più.......
ci si accontenta di passeri. Se qualcuno magari avesse fringuelli e allodole
(credo) provenienti dall'estero o da zone dove non sono proibiti questa è la
ricetta di famiglia.
Spennare ed eviscerare le bestiole, lavare per bene, sciogliere in una
padella (meglio se di ferro) abbondantissimo burro buono con qualche foglia
di salvia e tuffarci gli uccelletti, cuocerli a fuoco vivo fino a quando
saranno croccanti. Servirli con POLENTA mica quella rapida....
per quelli grossi (tordi, cesene, merli) la loro fine sarà sullo spiedo.
Approposito di tordi QUALCUNA frequentante il gruppo mi promise che me ne
avrebbe procurati alcuni che io poi le avrei restituito sotto forma di
pietanza già belle che cotta e imbandita..... mica mi sono dimenticata io
sai, mia cara Claudiuccia....  ;-))) e se non sbaglio si sarebbe aggregato
pure il Carissimo Sig.Ratti in qualità di assaggiatore.
Ma allora si fa o non si fa sto spiedo? Io ho posto per 15 persone...

> Verso in piatti caldi una polenta piuttosto "lenta", molto, anzi, troppo
> spesso di quelle a brevissima cottura, insignificante e appena appena
> decorosa, ma se il tempo lo concede, vado alla grande con lavoro di
> braccia e mestolone, il risultato mi appaghera' della fatica :-)

mamma mia.... mai successo in casa mia che sia entrata la polenta "finta"
;-))))

> Niente a che vedere quindi, con la arcinota "Polenta e osei" veneta o
> bergamasca che sia, ma una semplice ricettina di "Usèll cun la pulènta",
> ricettina di mamma', discendente da generazioni e di radici contadine,
> dell'entroterra romagnolo. ;)
>
> Buon appetito ! Ciao Claudia
>

Ciao
Silvana