[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

GNAM: pomodori secchi sott'olio



Recentemente, "Franca e Laura Di Caro" <stradivari@tin.it> 
affido' alla Rete queste parole:
> Un paio di settimane fa una coppia di amici mi hanno fatto assaggiare i
> pomodori secchi messi sott'olio con aglio, sicuramente, e prezzemolo e/o
> basilico, non ricordo.

Ti racconto come li faccio io (quando me li portano dall'Italia, sigh). 
Prima di tutto vanno lavati bene. Io li passo sotto acqua fredda e poi
li getto in acqua bollente con pochissimo aceto per pochi secondi,
giusto per un di piu`. Li asciugo bene bene con un panno di cotone,
intanto preparo svariati denti di aglio, tagliati a listarelle fini,
cinque o sei peperoncini secchi, e una ventina di foglioline di
basilico. Tutto asciutto. Dopodiche` mi siedo al tavolino, faccio
sedere Rosi (la mia dolce meta`), e si inizia a riempire l'arbanella
(per i nonliguri: barattolo di vetro) con strato di pomodori/un po`
d'aglio/una mezza fogliolina di basilico/olio. Schiacchiare
schiacciare con il pestello, continuare fino a fine pomodori. Alla
fine sarebbe utilissima una di quelle molle di plastica che tiene la
roba schiacciata giu`; io non sono riuscito a trovarla e quindi il
giorno dopo rischiaccio bene per cacciare fuori tutta l'aria. 

Aspetta (se ci riesci) perlomeno una settimana, meglio due. Poi puoi
servirli su pane abbrustolito, o mangiarteli soli. Alla fine, l'olio
lo usi cosi` com'e` per farci spaghetti aglio olio peperoncino (togli
il basilico prima di metterlo in padella, mi raccomando). 

Un amico di Messima affermava che ci voleva l'alloro, e non il
basilico. Ci ho provato, ma sapevano troppo d'alloro. 

                             Romano 

-- 
Romano Giannetti                Univ. Pontificia Comillas (Madrid, Spagna)
ihc memories: http://usuarios.tripod.es/r_mano/ihc/intro.html