[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

* Canapes, crostini et vol au vents (ovvero fast food di classe)



Dovete "ricevere" qualcuno per un cocktail o un'occasione particolare?
Avete amici famelici da nutrire in caso di partita o film in TV e non
potete quindi organizzare una cena classica da seduti? Ecco una serie
di canapes (lett:divani) da offrire a margine di vari cocktails come
Martini, Negroni, Bloody Mary,Kyr Royal*et alia, oltre che bianchi
freschi pregiati e, se è il caso,champagne o spumanti nostrani di
classe (Ferrari etc)
I tipi di pane da utilizzare sono svariati: dal pan carrè bianco a
quello nero tedesco,all'integrale,al pane toscano decrostato.
Per farli si usano degli aggeggini che tagliano il pane in formine
curiose ( a cuore, a fiore, tondo,a rombo), in fondo l'occhio vuole la
sua parte .....oppure, se siete abili di mano, ve li fate delle forme
volute con un coltellone ben affilato.

***
il Kyr Royal: calice di champagne con una spruzzata di cassis, ideale
per le signore, a cui,in genere, piace molto essendo un cocktail
delicato e non eccessivamente alcoolico.
***

La preparazione dei canapes è un arte con ampie implicazioni
estetiche, un pò "alla giapponese",in cui il gusto della composizione
va di pari passo con la qualità delle materie prime utilizzate, ai
fini di un risultato soddisfacente.Direi che va calcolata (a testa)
una media di 6/8 canapes più un paio tra crostini e vol au vent.
In più è opportuno servire piatti di verdure crude, olive e salatini 
di pasta sfoglia (ma questi da acquistare in pasticceria)all'acciuga,
al formaggio, al wurstel leggermente scaldati.

Ecco alcune idee (sperimentate con successo in più occasioni):



N.1) pane nero, lavorare per bene senape e caprino,spalmare un velo di
detta amalgama, coprire con una fettina di wurstel ed una scaglia di
cetriolino.

N.2) pan carrè tostato, burro, caviale,erba cipollina. (da servire
accompagnando con un bicchierino di vodka gelata, consiglio Absolut o
Stolichnaya) (questi canapes costano un 10mila l'uno se fatti con del
Beluga Malossol, certo esiste la possibilità di usare dei surrogati
più economici ma direi che non vale la pena, meglio rinunciare..)

N.3) pane integrale tostato, mix di roquefort e burro ben lavorati
insieme, decorare con un gheriglio di noce spelato.

N.4) pane nero, burro, fettine sottili di salamino cacciatorino.

N.5) pane carrè tostato,velo di burro, patè de foie gras (preso fresco
in salumeria, perchè quelli in scatola sono spesso un bidone), fettina
di uovo sodo

N.6) pane integrale tostato, maionese,fettina di limone senza buccia,
acciuga arrotolata intorno ad un cappero. ( tartina cavallo di
battaglia di un noto caffè milanese)

N.7) pane integrale tostato, velo di burro, mix di carciofini e
ventresca di tonno lavorati fino ad ottenere una crema.

N.8) vol au vent ripieno di fonduta con tartufo (questo va servito
appena fatto, caldissimo)

N.9) pane carrè bianco tostato, gamberetti su velo di salsa rosa
(maionese lavorata con una punta di concentrato Mutti e gocce di
tabasco) e lattuga

N.10) pane integrale,burro,una punta di bagna verde, peperone giallo
arrostito, acciuga, cappero. (decisamente alla piemontese)

N.11) pan carrè tostato, salmone affumicato su un velo di burro con
pepata abbondante e due gocce di limone

N.12) (ha sempre un gran successo) I crostini di milza alla maremmana,
e qui vi rimando ad una ricetta rintracciabile in Ihc memories.
Li ami o li odi, ma chi li ama generalmente impazzisce ( e qui, come
abbinamento,un buon bicchiere di Morellino di Scansano o di
Sagrantino)

n.13) barchette di sedano ripiene di crema di gorgonzola e mascarpone
(procurarsi dei bei gamboni di sedani, pulirli bene e tagliarli a
settori di circa cinque cm., verranno a forma di barchetta, da
riempire con gorgonzola lavorato con un poco di mascarpone e decorate
con noci e erba cipollina)

n.14) fetta pane di Altamura, mozzarella di bufala tagliata
sottilissima dieci minuti prima di usarla (deve seccare un poco),
filetto di acciuga galiziana, cappero, infornare in forno
preriscaldato a 220C per tre minuti (questi crostini sifanno a
Trastevere durante la festa de Noantri,c'è anche una versione con
mozzarella e prosciutto cotto), ovviamente serviti caldissimi.

n15)panini al latte (quelli tondi piccoli lucidi) farciti di insalata
russa, oppure di San Daniele e burro, o di peperoni e acciughe, o di
insalata di pollo.

e via così, secondo fantasia......si *garantisce* che tutto verrà
spazzolato..


joaquim