[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

CLAUDIAAAAA!!! La cocozzata... mica me ne ero scordata!!!



Allora... veloce veloce che' la belva sta facendo il riposino!

Gli ingredienti sono ZUCCA, ovvio, zucchero, acqua e un pizzico di
sale.
La zucca la si pulisce bene, la si taglia a pezzi piuttosto grossi e
la si pesa.
Si prepara poi uno sciroppo di zucchero con una quanti'ta' di
quest'ultimo pari a quello della zucca e di acqua pari ai tre quarti.
Esempio, cosi' ci capiamo: per 500 grammi di zucca, 500 grammi di
zuccero, 375 gr di acqua e un pizzico di sale.
Si fa bollire lo sciroppo in una pentola LARGA E BASSA in modo da
poterci poi sistemare la zucca senza sovrapporla ( si rompe meno).
Intanto, si da' una scottata (AHI!) alla zucca. Fatto che si abbia
cio', si mette la zucca nello sciroppo (bollente) in uno strato. Si fa
bollire a fuoco dolce-dolce per una mezzora, poi si spegne e si lascia
li' (pure tutta una notte). Dopo qualche ora, si riaccende, si riporta
a bollore e si fa bollire cinque minuti. Poi, si spegne e si lascia
li'. Si ripete questo *giochino* un tot di volte, fino a quando, cioe'
la vs. zucca non iniziera' ad assomigliare ad una zucca candita
(appunto). Si spegne, allora, e si fa raffreddare per un'ultima volta.
Poi, con delicatezza, si toglie via la zucca e si riaccende lo
sciroppo, facendo bollire pianopiano un'altra decina di minuti, fino a
quando non diventa moooolto denso. Si spegne e vi si ricaccia la
zucca. Si lascia raffreddare e poi (finalmente!) si scola la zucca per
un'ultima volta. la si mette a raffreddare su una gratella per una
giornata (o una nottata) e - quando e' ben asciutta - la si taglia a
pezzetti che si rotolano nello zucchero. Si conserva (se ci riuscite)
al chiuso in un barattolo...

CE L'HO FATTA!!! L'ho scritta tutta e NON si e' svegliata... YUPPI!!!
Se sono riuscita ad essere chiara, poi, beh... questa e' un'altra
storia!

PS. Gianmaria, per curiosita'... la provi? Senza metterla nella
pastiera, ovvio! Cosi', tanto per far verificare alle tue papille se
e' vero che il candito in casa davvero niente ha a che vedere col
candito *compero*. Al massimo, butterai via un po' di zucca. Il che,
se di terzo nome non fai Cenerentola, non mi sembra poi tanto grave.