[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Re: *Involtini di pesce spada di RoDante



On Tue, 10 Apr 2001 09:08:16 GMT, petulia68@hotmail.com (petulia)
wrote:

>Gli involtini di pesce spada sono molto gustosi, ma io li rendo anche
>teneri! Il problema del pesce spada, come del tonno ed altri pesci
>dello stesso genere, sta nella carne che risulta stopposa se cotta a
>lungo, e gli involtini vorrebbero proprio essere cotti un po' di pił,
>stufati in un buon sughetto... come fare?
>
>Fascio i miei involtini in sottilissime fettine di lardo buono, ecco
>come faccio!

Per questa volta non sono d'accordo con RoDante.
A meno che non mi consenta di fare e "chiamare" l'amatriciana con
cipolla, panna e mortadella! ;-PPP
La farcia degli involtini e': pesce spada tagliuzzato piccolopiccolo
fatto soffriggere con aglio ed aggiungendo all'ultimo il prezzemolo.
A parte fare abbrustolire in un poco d'olio il pangrattato aggiungendo
le alici sott'olio, i capperi tritati, l'uva passa ed i pinoli.
Unire i due soffritti che devono restare abbastanza umidi.
Stendere le fettine di spada (massimo 1/2 centimetro), riempirle con
la farcia e chiudere. Infilzarli a 3 o quattro su di uno steccone
separandoli con una foglia di alloro. 
Oliarli abbondantemente e panarli. 
A questo punto o si passano alla graticola o si infornano per 20
minuti in forno caldissimo.
Se sono sufficientemente umidi e la fettina sufficientemente sottile
vengono teneressimi e per niente stopposi.
Poi, in Sicilia, metterci il lardo e' un'eresia che potrebbe
comportare l'ostracismo a vita! ;-)))))))))))

Ciao.
Sergio.