[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

GNAM Maiale agli orecchioni



Gli orecchioni (orejones) (traduzione personale itagnola) sono le albicocche
secche, dei bei medaglioni di un giallo vivo e brillante. 

Sabato sera faccio bollire circa un litro d'acqua, ci metto ci aggiungo un
bicchiere di vino bianco, due foglioline di salvia fresca; ci tuffo (fuori
dal fuoco) una bella manciata (un 150-200 grammi) di orecchioni e una decina
di prugne secche. Tappo e lo dimentico in un angolo. 

Domenica, mentre prendo l'aperitivo (alle due, piu` o meno), taglio a
cubettoni circa un chilo di lonza di maiale (credo: qui si chiama "lomo").
Lo passo rapidamente in olio bollente da tutti i lati per "tappare" la
carne. Poi nello stesso olio faccio un soffritto con una bella cipollotta
tagliata fine fine e un 4cm di radice di zenzero fresca (sempre tagliata
sottile), lentamente, diciamo un 10 minuti; alzo il fuoco, aggiungo il
maiale e la frutta secca con circa un terzo del liquido. Sale, pepe, girata
e circa mezz'ora di cottura a fuoco moderato. 

Niente male. 

-- 
Romano Giannetti                Univ. Pontificia Comillas (Madrid, Spagna)
ihc memories: http://usuarios.tripod.es/r_mano/ihc/intro.html