[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Orsetti frollosi al cioccolato bianco



Ottimi per chi voglia imparare a lavorare e stendere la pasta frolla...
GIUAAAAA'!!! Se non lo hai capito, e' con te che ce l'ho...

Problema: mi tocca organizzare una festicciola casalinga in onore della
Belva per domenica prossima. Soluzione: datosi che mi scoccia andare in
pasticceria, da qui a domenica faro' una cosa al giorno in modo da arrivare
alla festa con parecchie cosine fatte in casa (compresa la torta) che mi
piace di piu'.

Promessa che non sono ASSOLUTAMENTE sicura di mantenere: quella di postare
tutte le ricette. Ma ci provero': per quello che mi costa, posso anche
giurarlo! :-))

Ingredienti:
100 gr di burro
130 gr di farina
70 gr di fecola di patate
70 gr di zucchero
2 tuorli
qualche goccia di estratto di arancia amara

La lavorazione e' la solita: lavoro, prima di tutto, solo burro e farina (e
fecola) in modo da avere uno *sfarinato* composto da questi due ingredienti.
Aggiungo allora zucchero, tuorli e aroma. Lavoro velocemente, faccio un
*polpettone* e lascio riposare almeno un'ora. Passato che e' questo tempo,
infarino BENISSIMO il tavolo e con un mattarello PULITISSIMO stendo la pasta
(operazione, questa, che a me oggi e' sembrata SEMPLICISSIMA). Ritaglio poi
con una formina a forma di orsetto e inforno (su teglia SOTTILE coperta di
carta forno) a 180 gradi. Dopo cinque minuti, passo a 200 gradi. Dopo altri
cinque minuti passo a 220. Dopo circa tredici minuti (ma i tempi dei forni
sono sempre MISTERIOSI e personalissimi, onde per cui: sperimentate!) i
biscotti sono pronti (anche se un po' mollicci all'apparenza). Li sforno e
li lascio raffreddare. Intanto sciolgo del cioccolato bianco (Lindt...
MMMMHHHHH!!!!) e li spennello uno per uno con questo, decorando con qualche
*diavolicchio* colorato.

Tutto qua, Giua'... fila in cucina che non voglio scuse! E scordati di
impastare con l'Entarprise...!!! ;-)))

Domani, con i bianchi, lingue di gatto. O pasticcini alle mandorle... boh!
--

Ciao,
Teresa alias gennarino.