[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

*le caciottine*



Alla ricetta originale ho aggiunto gli accorgimenti che rendono piu' 
facile la preparazione.

Occorrono due cose di non facilissima reperibilita', il caglio e le 
fuscelle.
Il primo in farmacia, le seconde nei negozi che vendono vimini, oppure 
a volte negli iper vendono la ricotta nella fuscella di plastica, 
altrimenti chiedete in qualche caseificio, io ne ho trovato uno che me 
le ha vendute.

Le fuscelle di vimini sono deliziose ma poco pratiche e soprattutto 
poco adatte a un uso discontinuo in quanto bisognerebbe tenerle sempre 
immerse in acqua mentre non si usano... e 'sto impiccio in cucina chi 
se lo vuole tenere...

Intiepidite un litro e mezzo di latte intero e rigorosamente fresco 
(con l'uth non riesce).
La temperatura e' importante, dovrebbe essere quella del latte appena 
munto, 35/ 36.
Aggiungete un cucchiaino di sale, un po' di caglio e mescolate con 
cura.
Io uso quello liquido, la dose riportata sulla confezione e' un 
cucchiaino per 10 lt di latte... faccio a occhio naturalmente, non ne 
usate troppo altrimenti diventano amare.

Dopo un paio di ore il latte avra' assunto una consistenza "Budinosa", 
mescolate per rompere la cagliata e riscaldate il composto per 
favorire il distacco del siero.... ancora una volta la temperatura e' 
importante, a 60 si ottiene la separazione totale e una bella 
consistenza stopposa... vi consiglio di non arrivare a tanto :).
Lasciate riposare 10 minuti, la parte solida precipitera' sul fondo 
rendendo piu' facile l'operazione successiva, e versate lentamente 
nella fuscella.
Cadra' prima la parte di siero di superficie, ora potete aromatizzare 
la caciotta(Sono deliziose anche al naturale), la scelta e' fra rucola 
a pezzetti (non la tritate che caccia troppo amaro), scorzette di 
limone o di arancia, peperoncino, olive... se avete altre idee fatevi 
avanti ^__^

Lasciate sgrondare la caciotta e mettetela in frigo per un paio di ore 
e poi sformatela.

Servitela a temperatura ambiente.




-- 
AnasVS

Ogni morte d'uomo mi diminuisce,
perche' io partecipo all'umanita'. E
cosi' non mandare mai a chiedere per chi
suona la campana: Essa suona per te.

John Donne