[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Fritto Misto all'Italiana (lunghetto) : ecco cosa vuol dire essere a casa in malattia



Fritto Misto all'Italiana
- pastella: una lattina di birra chiara da 33 cl.
  450 gr. di farina
  1 uovo ed eventuale acqua per regolare la cosistenza.
Melanzane: tagliarle a rondelle di circa 1/2 cm di spessore lasciando la
                    buccia.
Cipolle rosse lunghe: tagliarle a fette, dividere gli anelli che andranno
                    solo infarinati e non pasati nella pastella.
Zucchine: tagliarle e fette diagonali oppure prima in cilindretti di 3/4 cm
e
                    poi ogni cilindretto in spicchi nel senso della
lunghezza.
Mela: sbucciarla intera, togliere il torsolo e tagliare a rondelle di
spessore
                    maggiore della melanzana.
Mozzarella: passare le fette rettangolari della mozzarella da pizza
                    nell'uovo sbattuto poi nel pangrattato premendo bene,
quindi
                    un secondo passaggio sia nell'uovo che nel pangrattato.
                    E' importante premere bene l'impanatura perchè non si
                    stacchi mentre frigge.
Fiori di zucca: togliere parte del picciolo che rimarrebbe duro lasciando
                    però i petali ben uniti. Inserire un pezzetto di acciuga
e
                    chiudere arrotolando i petali su loro stessi. Passare
nella
                    pastelle e friggere.
Crema fritta: fare la crema con 1 litro di latte, 200 fr. farina, 200/220
gr.
                    di zucchero, 3 uova intere + 1 tuorlo. Farla raffreddare
in una
                    pirofila unta con poco olio stendendola spessa circa un
dito.
                    Una volta fredda tagliarla a rombi, passarla in
pangrattato,
                    uovo, pangrattato e friggere.
Semolino: 1/2 litro di latte, 100 gr. di semolino, sale, 3 cucchiaini di
                    zucchero, buccia di limone, 1 uovo. Bollire latte e
zucchero
                    il sale e la buccia del limone. Versare a pioggia il
semolino
                    e mescolare finchè si stacca. Far raffreddare ed
aggiungere
                    l'uovo. Stendere su di un piano e tagliare a rombi
passandoli
                    nel solo pangrattato prima di friggerli. Il semolino va
fritto da
                    solo, inpoco olio, solo il tempo della rosolatura e
girandolo
                    spesso.

Si possono friggere, con la pastella anche:
cuori di carciofo a spicchietti, petali di rosa, foglie di basilico, salvia,
menta e qualsiasi verdura purchè non acquosa (pomodori), ciuffetti di cavolo
leggermente bollentati  ecc.
Mescolare e servire insieme i vari fritti sia dolci che salati.

ciao
laura