[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Sulla cottura dei ravioli



Sabato pomeriggio abbiamo fatto i ravioli per domenica, la pasta era
fatta con 5 uova e 500g di farina di grano duro, con l'imperia l'ho
tirata fino al 4, ma poi tutto e' risultato troppo sottile, ci
vorrebbe un 3,5 visto che a 3 la pasta mi sembra troppo spessa.
Il ripieno era con ricotta (del giorno prima) funghi trifolati (avevo
quelli congelati, pazienza) e prosciutto cotto.
Funghi e prosciutto erano tagliati a dadini piccoli.
Il ripieno l'ho preparato immediatamente dopo pranzo, i funghi li ho
fatti asciugare per bene a fuoco vivo per evitare che ammorbidissero
troppo l'impasto che poi e' stato a riposo nel frigo.

Il punto e':
dopo cotti i ravioli perdono gran parte del loro sapore che se ne
passa nell'acqua di cottura, c'e' un modo per evitare o limitare tutto
cio'?
La volta scorsa li ho fatti con ricotta e spinaci, la pasta era piu'
doppia, il ripieno decisamente saporito e... sapevano di poco! :-(

Adesso la scena si e' ripetuta, con mio grande dispiacere visto che
fare i ravioli mi rilassa!

Puo' incidere la pasta ammorbidita nella parte centrale dove c'e' il
ripieno? Effettivamente e' MOLTO morbida, quasi bagnata, ma se li
faccio il giorno prima e' inevitabile che la pasta prenda l'umido del
ripieno...
Devo farli la mattina stessa?

Ciau!

Stefania pastaiola ;o)