[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

cucina quotidiana: crostini di melanzane e cipolloti



Ieri sera cenetta improvvisata a casa mia. Giornata carica in ufficio,
voglia di cucinare tendente allo 0 e ospiti che si autoinvitano. Mi
accorgo che ho in frigo 4 melanzane di quelle lunghe, allora le
schiaffo in forno un oretta e vado a dormire stravolto. Mi sveglio,
dal frigo recupero quattro cipollotti che lavo asciugo e trito per
benino, salto in olio e peproncino, e poi ci aggiungo la polpa della
melanzane schiacciata con la forchetta, sale e pepe. Totale lavoro: 7
minuti. Intanto nel forno metto i crostini, dal frigo tolgo un
barattolo di gallinacci e porcini raccolti in montagna e messi
sott'olio dalla madre di una mia amica, e dal congelatore della polpa
di fagiano in umido che era avanzato e avevo disossato per i tempi
grigi. Passo anche quella in forna e ci condisco delle pappardelle
fresche che avevo anch'esse in frigo (totale lavoro: 5 minuti).

Quindi, antipato di crostini di crema di melanzane, crostini di funghi
e poi pappardelle al fagiano. Gli ospiti erano soddisfatti e hanno
lavato i piatto di loro spontanea volonta', io ho lavorato 12 minuti e
ho fatto la mia porca figura :-PPPP

(diciamo che hanno anche aiutato un Sauvignon 1998 di Ronco del Gelso
dimenticato in cantina e una bottiglia favolosa di Shiraz Australiano
1999 di Tim Adams...)