[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Sambal, il condimento infernale.... e digressioni malesi.



Ieri ho postato una ricetta malese, il riso fritto, in cui
uno degli ingredienti di base  il sambal, noto come " the
chili from hell", in confronto al quale il diavolillo
calabrese  marmellata di albicocche.... Quindi mi
ri-raccomando, se vi viene in mente di usarlo, eseguendo la
mia ricetta, OKKIO !!!!
Conobbi in Malesia (sulla spiaggia di Penang, la ex
Georgetown coloniale British) degli indigeni simpatici,
parlavano bene l'inglese, mi coinvolsero ad andare in un
ristorantino sul mare che conoscevano loro: una compagnia
divertente, otto/dieci ragazzi/ragazze sui venticinque
anni... poi arriv il cibo ed io, avendo una fame clamorosa
(era sera tardi, non mangiavo dal breakfast del mattino), mi
avventai sul riso fritto e mi sentii esplodere
( non esagero, giuro!)...tra le risate generali iniziai a
piangere per il tremendo bruciore.
Non serve, in quei casi, bere alcun liquido ma solo mangiare
riso bianco tiepido o banana ed aspettare un certo lasso di
tempo.....ero giovane ed ingenuo....poi sono diventato un
entusiasta dei cibi piccanti, e sono *io*, adesso, autore di
simili scherzi..:-).Tra l'altro, a parte l'episodio
"piccante", il cibo era squisito!... un tripudio di pesci e
di frutti di mare e di crostacei , verdure e risi con
curries stupendi e frutta tropicale, il tutto per tremila
lire a testa, 1992 ). Chi andasse in Malesia non manchi di
vedere, oltre alla citata Penang (imperdibile!), Tioman e
Langkawi, due isolette tropicali da sogno....

joaquimong