[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

*Veni l'autunnu



Viene l'autunno, qui alle nostre porte. Sapendo ancora ascoltare,
riconosceremmo tutti i suoni che lo accompagnano: il primo e' il
silenzio, sbuca da sotto qualunque rumore; poi viene una dorata magia,
lieve, cosi' poco appariscente che basta niente a non scorgerla, basta
non scorgerla perche' non avvenga.

veni l' autunnu
scura cchiu' prestu
l' albiri peddunu i fogghi
e accumincia 'a scola
da' mari gia' si sentono i riuturi
e 'a mari gia' si sentono i riuturi

Ma sapendo ascoltare, sentiremo anche il nostro corpo reclamare la sua
parte di essenzialita', voglia di sobrieta' - ehi, fai parte anche tu di
tutti noi che stiamo per riposare, per acquietarci, preparati!

sparunu i bummi
sopra 'a nunziata
in cielo fochi di colori
in terra aria bruciata
e tutti appresso 'o santo 'nda vanedda

immagino cosi' mezzo petto di pollo tritato e cotto al vapore, immagino
fettine di bresaola affumicata ed un mezzo limone. Basterebbe gia'
cosi', condendo il pollo con il limone arrotolandolo poi a fagottini
involtini bustine di bresaola, ma non rinuncerei ai colori di verdi
aneto ed erba cipollina, di grani schiacciati di pepe rosa, di sfumature
della vostra fantasia o del vostro olio di oliva preferito (doni di
ambra, miele, oro, muschio, giada).

chi stranu e complicatu sintimentu
gnonnu ti l'aia diri li mo peni
cu sapi si si in gradu di capiri
no saccio comu mai
ti vogghiu beni

Della magia, della magia delle cose che accadono quando si lasciano
accadere, se si riesce a restare un po' li' sospesi, non sta a me
parlare. Attenti pero' alle persone che incontrate per le solite strade,
alle canzoni apparentemente innocue in cui inciampate, a raggi di sole
che cadono dove hanno deciso di cadere.


messmuka issmi khalifa
adrussu 'allurata al' arabiata
likulli schain uactin ua azan
likulli helm mutabir amal
likulli helm mutabir amal*


Franco Battiato, "Veni l'Autunnu", da "Fisiognomica"


---------

*come ti chiami? mi chiamo khalifa
studio la lingua araba
per ogni cosa c'e' un tempo e una chiamata
tutto e' sogno (tranne) l' attesa annunziata
tutto e' sogno (tranne) l' attesa annunziata