[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Re: [GNAM} Panelle, crocche' ed ... auguri!



On Sat, 20 Oct 2001 19:26:11 GMT, "gennarino" <teresa313@supereva.it>
wrote:

>Irene ringrazia e chiede, visto che ha sentito dire al nido che le panelle
>sono *indispensabili* per fare i figli BELLI,  se lo zio Sergio le fa avere
>un pacchettino a casa...!!! Tanto, l'indirizzo ce l'ha gia'...!!! ;-)

Tere', cerca di spiegare ad Irene che le panelle vanno fritte entro 24
ore da quando sono state fatte (cominciano a diventare acide).
Farle invece e' sufficiente semplice se hai spazio, ma puoi anche
arrangiarti.
Parti con un litro e mezzo di acqua in una pentola e non appena e'
tiepida sala moderatamente (poi il sale si aggiusta sulle panelle
fritte) e comincia ad aggiungere 500 gr di farina di ceci a poco a
poco e mescolando in continuazione. Quando inizia ad addensare butta
dentro una manciata abbondante di prezzemolo spezzettato.
Non appena e' densa, se non hai le apposite formine in legno) puoi
seguire 3 vie:

1) spalmare l'impasto su dei piatti dando uno spessore di circa 2-4 mm
max (piu' facile sul retro del piatto dove c'e' l'incavo a misura, ma
ci vogliono piu' piatti);

2) spalmare il composto sul ripiano del tavolo sempre allo stesso
spessore;

3) usare un contenitore cilindrico tipo olio di semi a cui sono stati
tolti i tappi superiori ed inferiore: chiudendo in qualche modo uno
dei due fori riempire con l'impasto.

Lasciare raffreddare almeno un quarto d'ora (finche' non prende
consiatenza tale da poterlo tagliare) indi tagliare nella foggia che
piu' ti aggrada (circa 10 x 5) o, se hai usato il barattolo, lo
affetti.

Friggere poco per volta ed in olio bollente.

--  
Ciao.
SergioŽ