[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

* Spinacio selvatico alla "abele".



L'erbaccia in questione e', al di la di ogni ragionevole dubbio, uno stretto
parente dei farinuz (o come cavolo si scrive) di cui parlo' su questi canali
l'Alice Twain tempo fa.

Ne ho raccolto parecchi per campi, hanno il maledetto vizio di crescere
vicino agli orti coltivati, e l'incredibile vantaggio (per me) di essere
considerati dalla maggior parte delle persone delle piante infestanti, piu'
o meno alla stessa stregua di come veniva considerata la rucola selvatica
verso la prima meta' degli anni 80. Morale della favola .... basta chiedere
il permesso di coglierli.....e tutti sono felici...:-)))

Una volta raccolti li ho puliti e selezionati, quindi messi a surgelare ed
infine li ho compressi per non prendere troppo spazio in frigo e porzionati
in buste da 1 Kg circa. ..... e' incredibile come da surgelati riducano il
loro volume....:-)))

Oggi ho preso un kg di surgelato e lo ho microndato per circa 14 minuti (in
due riprese) a 700 Watt, praticamente come se lo avessi bollito, quindi
nella mia fida padella da 26 su fuoco dolce li ho fatti asciugare per alcuni
minuti, poi ho aggiunto del latte, un poco di noce moscata, due fiocchi di
burro, e li ho lasciati rosolare, indi regolati di sale vi ho aggiunto un
mezzo etto di provolone piccante tagliato a cubetti, fuso ed inglobato il
formaggio ho spento il fuoco.

Erano buonissimi......:-)))

Ah! Come dite? Perche' li ho chiamati alla "abele"? Domandatelo a mio
fratello Caino.....:-((((

Ciauzzz

Umbo.
--
In questo mondo esistono 5 stagioni
autunno, inverno, primavera, estate e....
guerra... vorrei tanto cambiare mondo...