[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Re: Il MIO lardo...



Ciao, facciamo uno scambio:
Tu mi dai un pezzo del tuo lardo ed io un pezzo della mia carne secca.
ià perchè anche io mi sono dilettato, come lo scorso anno, a fare della
carne secca.
Ho preso un pezzo di carne, chiamato spinacino o sottocoscia, da più o meno
un paio di Kg, l'ho pulito per bene levandoci il più possibile le varie
pellicine di grasso intorno, l'ho salato con sale grosso in modo che ne
rimanesse un po' attaccato e poi l'ho lasciato "cuocere" in una conca con
due litri di Montepulciano d'Abruzzo con chiodi di garofano, rametti di
rosmarino, foglie di alloro, bacche di ginepro, per una settimana (anche 10
gg.).
Dopodichè l'ho levato dalla conca, l'ho asciugato con della carta assorbente
(lo scottex va bene, dev'essere un'asciugatura approssimativa giusto per non
sgocciolare vino ovunque) e l'ho cosparso di un trito di chili secco
(peperoncino, aglio, etc.).
Fatto questo, l'ho fasciato in un paio di fogli di carta oleata (che mi ero
fatto dare preventivamente dal mio macellaio di fiducia), l'ho legato tipo
coppa ed ora sta fiendo il processo di essicatura.
Purtroppo, e me ne rammarico molto, vivo in città e non ho a disposizione
una cantina, per cui (ahimè) il processo di essicazione avviene in
frigorifero. Semmai, il vantaggio di metterlo in frigo è che si può fare in
qualsiasi periodo dell'anno.
L'anno scorso ha dato comunque dei risultati eccellenti, speriamo anche
quest'anno.
vi farò sapere.
Ciao a tutti.
Marco