[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

GNAM! Spaghetti e sarde fresche



Niente a che vedere con la classica pasta con le sarde alla siciliana.
Questa mi eč venuta cosič, piuč o meno a caso, vedendo delle splendide
grandi sarde dal pesciaio alle 12.25 di sabato scorso. Alle 13.10 il tutto
era in tavola, con un vago aroma mediorientale. Spesa globale, 5k lire a
dir tanto.


INGREDIENTI (x3)

3 etti di spaghetti
6 etti di grandi sarde freschissime
Un pizzico di semi di cumino
Un ciuffo di prezzemolo 
10 cm di concentrato di pomodoro
Una manciata di pinoli
Due spicchi dčaglio
Olio ev abbondante
Peperoncino fresco (a chi gli va)


PREPARAZIONE

Togliere le squame alle sarde e sfilettarle (vedi nota). 
Passare rapidamente i filetti sotto lčacqua e metterli in un piatto.
Fare a pezzetti le carcasse e metterle nella ciotola di Mamau (la micina
di casa).
Buttare gli spaghetti nellčacqua a bollore.
Fare a pezzi lčaglio e metterlo a imbiondire in un padellone nellčolio
insieme con i pinoli.
Aggiungere i filetti di sarde, il cumino e il concentrato di pomodoro,
rimestando con la paletta di legno per 3-4 minuti a dir tanto.
Aggiungere il prezzemolo tritato fresco e spegnere.
Scolare la pasta e buttarla nel condimento, amalgamando con un poco di
acqua bollente di cottura che avrai tenuto da parte in una tazzina.
Gnam!

Nota: Sfilettare le sarde si fa in fretta, bastano le mani e uno
sfilettapesce (eč un coltello appuntito a lama lunga, sottile e molto
flessibile in modo che aderisca bene alla lisca). E non andateci troppo
per il sottile, tanto le sarde costan poco.
Si tolgono le squame con un dito (no coltello, altrimenti si rompe la
pelle), si poggia la sarda sul tagliere con la testa verso lčalto
tenendola con un dito della mano sinistra, si fa unčincisione diagonale
poco sotto alle branchie e si passa la lama dello sfilettapesce lungo la
lisca dalla parte della punta (che eč quella piuč flessibile) con
unčangolazione di una trentina di gradi, giuč giuč fino alla coda. Un
tagliettino finale et voilač, il filetto eccolo qua. Lo si rifila per
eliminare le spine rimaste, si gira la sarda dallčaltra parte e si ripete
lčoperazione. 

0=:-)
marco