[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

[GNAM] Frittata e polpette di riso al tartufo



Questa doppia ricetta nasce dalla estemporanea riutilizzazione del riso
al tartufo.
Che e'?
Quando comprate un tartufo, vi consigliano di conservarlo in frigo, in
un barattolo di vetro, immerso nel riso.
Questo lo mantiene per un paio di settimane, impedendogli di ammuffire.
Il riso lo asciuga un po', e contemporaneamente si insaporisce di aroma
di tartufo.
Quando utilizzate il prezioso tubero, vi rimane il riso insaporito (se
non l'avete utilizzato insieme al tartufo).
Che farci?
Io l'ho utilizzato in questa maniera:
L'ho cotto la mattina, in pentola a pressione (e' importante, mantiene
l'aroma).
Poi a mezzogiorno ho iniziato le danze.
Ho rotto 6 uova (siamo in 4) sbattendole col solito pizzico di sale,
spruzzata di pepe e un cucchiaio di farina 00.
Poi ho preparato delle piccole polpettine di riso (grosse come un oliva
all'ascolana, non di piu' se no' "lappa"), lasciandone da parte mezzo
piatto.
Le ho girate nelle uova e nel pangrattato.
In una padella piccola ho messo parecchio olio (altezza + di 1 cm) e
l'ho fatto scaldare molto.
Poi ci ho fritto le polpettine (una o 2 alla volta, altrimenti l'olio si
raffredda).
Una volta finito e messe ad asciugare in un piatto con la carta
assorbente, ho filtrato meta' dell'olio in una padella larga e l'ho
rimesso sul fuoco a scaldare.
Ho aggiunto il mezzo piatto di riso alle uova sbattute, ho girato e ho
buttato la frittata in padella.
Se l'olio e' troppo, non vi preoccupate: l'uovo e l'olio non si
mescolano, e alla fine la frittata risulta piu' morbida.
Mi era avanzato un pezzetto di tartufo, e a cottura ultimata ce l'ho
"scagliato" sopra con l'apposita taglierina.

Consiglio un vino rosato, o un rosso leggero.

Buon appetito! {:-)

Cactaceo
Minardi Supporter

ICQ 5889300

"Asesso ho espresso il cervello e bisogna che lo riposo"
By OTTUSANGOLO