[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

GNAM Pennette al salmone ubriaco




Hmmm... ieri sera, a causa de un corso di teoria pedagogica delle
caratteristiche di come imparano gli studenti universitari, il turno
di aerobic e` slittato alle nove e un quarto. Alle dieci e mezza, al
rientro con una fame da lupi, mi sono reso conto che anche l'ultima
salsa congelata era finita; bisognava preparare qualcosa rapido.
Spedisco la moglie a fare la doccia e tiro fuori dal frigo un
centinaio di grammi di salmone affumicato di media qualita`. A Rosi
piace il salmone, ma non se il sapore di pesce e` troppo forte; opto
per una pasta.  In padella metto a sudare in un po` di burro mezza
cipollotta tritata fine fine e salata; intanto sbriciolo il salmone,
aggiungo una manciata di pinoli grossolanamente pestati e altrettanta
erba cipollina. Due dita di rum, un po` di latte, e lo lascio macerare
mentre preparo la tavola e metto su l'acqua. Metto nella padella una
strizzatina di concentrato di pomodoro (giusto per il colore) e
alzando il fuoco salto allegramente il salmone con tutto l'intingolo.
A questo punto vorrei aggiungere una besciamellina leggera, ma Rosi ha
quasi finito in bagno, e allora (guardandomi alle spalle e nascondendo
le nokke) vai con un 200cc di panna fresca[1]. Lascio alla mia meta`
il compito di vigilare sulla salsa i cinque minuti restanti e di
buttare la pasta. 

La salsa e` venuto fuori color salmone, profumata e "morbida";
veramente molto buona. 

[1] Prima di accettare con rassegnazione e comprensione le kukkiaiate
d'obbligo, mi sovviene un dubbio terribile: ma se invece della panna
(=parte grassa del latte) io uso burro (parte grassa del latte con
caglio) e latte... magari con un po` di farina per addensare...
insomma, non siamo li`? 

                                   Romano

-- 
Romano Giannetti                Univ. Pontificia Comillas (Madrid, Spagna)
ihc memories: http://usuarios.tripod.es/r_mano/ihc/intro.html