[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

**GNAM** RICCIARELLI DI SIENA



Innanzitutto vi averto niet cioccolato sopra o le mie maledizioni vi
inseguiranno fino alla quarta generazione :-))

Messo in chiaro subito la questione passo a spiegarvi la ricetta.

La ricetta che vi posto è del 1879, proviene da un convento e fu usata per
tantissimi anni da una vecchia industria che preparava i migliori
ricciarelli senesi.
L'inventore dei ricciarelli fu tale Carlo Guerrini che fu capo fabbrica alla
Parenti per circa 40 anni.

Per 30 kg:

A: 9 kg zucchero bianco
     12 kg mandorle monde
      1.5 kg farina
      0.5 kg scorzetta d'arancio candita

B: 600 g zucchero
     600 g farina

C: 1.4 kg zucchero

D: 0.600 kg zucchero vanigliato
     albumi di 18 uova

Passare mandorle e zucchero di A aggiungendo piano piano la scorza d'arancio
e di un po' di farina per aiutarci nell'operazione.
Preparare lo sciroppo usando C fino ad ottenerlo al filo.
Impastare la pasta ottenuta usando A con lo sciroppo aggiungendo lo zucchero
e la farina B.
Far riposare 12 ore minimo coperto con un panno umido.
Al momento dell'uso aggiungere D, gli albumi devono essere sbattuti
rapidamente.
Usando zucchero a velo vanigliato e farina al 50% spiano la pasta e la
divido in porzioni a forma di losanghe, li poggio sulle ostie e inforno.
Prima non veniva usato lievito, adesso si aggiunge un pochino di
bicarbonato.

Sarò pure rintronata ma a me sembrava di averla già scritta....

--
Ciao da Benedetta*
Anche i paranoici sono persone e hanno i loro problemi.
E' facile criticare, ma se tutti ti odiassero, non saresti
anche tu paranoico?
                                    Steven Wright