[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Re: Ho risolto con le rette, ora aiutatemi con i cerchi



On Wed, 25 Apr 2001 12:06:39 +0200, Giovanni Albertone
<g.albertone@gmx.net> wrote:

>Buona festa a tutti, immagino stiate gozzovigliando mentre qui da noi
>si produce (si fa per dire).
>
>Ieri sera ho deciso che era ora di darsi da fare con il grano che mi
>ha mandato Silvana, e ho fatto una pastiera. Ho calcolato una media
>ponderata tra le ricette di Gianmaria e di Teresa e alle 9 in punto ho
>lanciato l'operazione.
>Il primo grande passo e' stato quello di ignorare la pasta frolla
>prefabbricata che mi guardava dal frigorifero. Ho un timore
>reverenziale nei confronti della pasta frolla, ma stavolta ce l'ho
>fatta. Ho avuto dei dubbi circa l'1-2-3 di Gennarino, ma poi ho deciso
>che 1 e' il burro, 2 lo zucchero e 3 la farina.

NOOOO!!! IL 3 e' la farina, il 2 e' il burro e l'1 e' lo zucchero!!! E
poi, pensaci un attimo... se l'involucro e' troppo dolce, il sapore
del ripieno s'ammazza. Meglio *esaltarlo* con poco zucchero!

>
>COME CAVOLO SI STENDE LA PASTA FROLLA?

Onde evitare incidenti di questo tipo, la faccio raffreddare in
frigorifero. Meglio ancora, la preparo il giorno prima...
Quando poi le giornate sono *storte* e la pasta non si stende, faccio
ESATTAMENTE come te.

>Solo che la carta forno non si scollava :-) 

Ti dice niente la parola *infarinare*? Se avessi infarinato la
carta... forse..

>Il risultato e' stato strepitoso, la cottura e' venuta perfetta, anche
>se ho dovuto mediare tra i tempi di cottura proposti da Gianmaria (45
>min @ 180 + 30 min @ 140, 17/10/00)  e Teresa (60 min @ 220 + 30 min @
>200, 6/3/00). Io ho usato 60 min @ 180 + 45 min @ 140.

Vedi che quando ti applichi sei proprio bravino? Quando si parla di
forni, infatti, una sola regola e' quella giusta: OGNUNO CONOSCE IL
PROPRIO (e deve cercarsi da se' il tempo di cottura)!!!

>La casa puzzera' di uovo

Attenzione: potrebbe essere indizio di temperatura troppo alta. La
prossima volta, prova ad abbassare la temperatura e ad allungare il
tempo. L'odore di cottura deve essere di fior di arancio, non di uovo!

>Nessuno ha una dritta su come stendere una pasta frolla burrosa e
>appiccicosa? Mi piacerebbe rifarla, ma la prossima volta vorrei finire
>prima delle due di notte :-)

Intanto, fatti due biscottini per colazione. Fai la pasta frolla -
magari, se ti va, aumenta lo zucchero - e la lasci riposare. Occhio
alle uova, pero': il problema che hai avuto potrebbero dipendere dal
fatto che ne hai usate troppe: sarebbe necessario *vedere* l'impasto e
sentirlo, credo pero' che con 2 uova e un tuorlo sarebbe andata
meglio.

Procedi cosi': metti la farina sul tavolo a fontana e ci spezzetti
dentro il burro morbido di frigo (dimmi la verita', figliolo... mica
lo hai fatto sciogliere a bagnomario.. VERO?!). Poi impasti
*strofindando* il burro tra le dita e - contemporaneamente -
mescolandolo alla farina. Otterrai - quando avrai mescolato tutto
insieme - un GRANULATO che tratterai come farina, aggiungendo lo
zucchero e le uova. Impasto veloce e poi... ciao! A nannina, incartata
con alluminio... ci si vede domani! 
Il di' seguente, mattarello PULITO, ASCIUTTO E INFARINATO, farina
sparsa sulla tavola, palla di pasta frolla, farina sparsa sulla palla
e VIA ANDARE, stendere e tagliare! 
Cottura veloce, una decina di minuti ca., su carta forno, a 180 g.
Saranno ancora morbidi ma si induriranno una volta freddi.

PS. Prima le lasagne, mo' la pasta frolla. Occhio che alla terza ti
tocca PAGARMI!!! Inizia pure a fare un'offerta (astenersi
Frittolosa... grasie!)...