[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

[GNAM] Involtini siciliani.



Noi li chiamiamo "spitini" (spiedini) e quella che vi propongo e' la
versione bagherese (Palermo). La loro morte e' alla brace, ma anche
alla piastra o in padella vengono abbastanza buoni.
Ci vuole: carne, pangrattato, cipolla, uva passa, pinoli, caciocavallo
o pecorino e qualche foglia di alloro.
La carne deve essere quella delle scaloppine o dei saltimbocca: tenera
magra e leggermente battuta e tagliata a fazzolettini.
In una padella mettete un po' d'olio a scaldare e buttateci il
pangrattato, un po' di cipolla tritata, l'uva passa ed i pinoli. Fate
imbiondire il pangrattato e scendete la padella dal fuoco. A questo
condimento aggiungete il formaggio a pezzetti piccoli (o grattugiato).
Nel trapanese si aggiunge anche aglio tritato fino. Aqualcuno ho visto
aggiungere del salame piccantino tagliato a cubettini.
Prendete ora le fettine di carne, metteteci un po' di ripieno ed
avvolgetele. Infilzatele con uno spiedino separando i vari involtini
con una foglia di cipolla ed una foglia di alloro (4 involtini per
spiedino). Passate gli spiedini nell'olio e quindi nel pangrattato
(non quello tostato). Mettetili nella brace e ....... buon appetito!

Ciao.
Sergio.