[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

***Ciliegie - richiesta da Teresa



Stiamo arrivando al momento delle ciliegie.
Io le conservo così:
cercare un tipo molto polposo (duroni di Vignola??), tagliare il picciolo
lasciandone un pezzetto attaccato al frutto.
Dopo averle lavate, lasciarle sgocciolare ma non serve asciugarle.
Metterle in vasi a chiusura ermetica e quindi riempire i vasi di zucchero.
Attenzione solo a non attaccare dello zucchero nella parte esterna dove
andrà ad avvitarsi il tappo.
Riempiti i vasi e ben chiusi, metterli al sole e dimenticarli sino a fine
estate.
Andrebbero presi in casa alla sera ma, in verità, io non l'ho mai fatto e
non è successo nulla.
L'importante è indovinare il momento in cui, almeno per una settimana/10 gg.
non farà brutto tempo per dar modo allo zucchero di sciogliersi
completamente ed in fretta.
Se, malauguratamente dovesse succedere, dopo un paio di giorni aprire i
vasi, controllare che nulla si sia rovinato e poi, o aggiungete una dose
generosa di liquore a piacere, richiudete e rimettere al sole, oppure
sterilizzate i vasi con la cottura in acqua per una ventina di minuti.

Una volta pronti otterrete delle ciliegie che navigano un uno sciroppo rosso
intenso.
Chi non ha problemi di eccesso di calorie e/o diebete, se lo potrà bere
allungato con acqua o usare per inzuppare dolci.

ciao
laura