[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Cucina HK - UTENSILI



Le persone che non conoscono la cucina indiana sono spesso piacevolmente
sorprese nel vedere che il successo non dipende tanto da un equipaggiamento
specializzato quanto dalla fantasia e dall'ingegno.
Se la vostra cucina è ben equipaggiata degli utensili più comuni- padelle
per friggere,
pentole, coltelli, una schiumarola, contenitori per mescolare gli
ingredienti, una grattuggia a buchi grossi,
un colino di metallo, un colapasta, una tela per scolare il formaggio e
forse una bilancia-
avete tutto ciò che è necessario per preparare dei veri pasti indiani.

Tra alcuni attrezzi utili in cucina ricordiamo:
- Pentola a pressione. è molto utile per accellerare la cottura del "dal"
(in seguito verranno spiegati cosa sono  n.d.Maddy ;P) e dei ceci

- Un forno. Utilissimo x riscaldare le preparazioni prima di servirle, per
cuocere verdure al forno, per tostare frutta secca e cereali

- Un macina-spezie piuttosto robusto per macinare le spezie, la frutta secca
e i legumi ammorbiditi

- Frullatore. Utilissimo per fare zuppe, minestre, succhi di frutta,
frullati, salse e altre pietanze.

-Meglio evitare di usare pentole leggere che fanno attaccare o bruciare i
cibi. è consigliato di usare padelle di metallo pesante, che distribuiscono
il calore in modo uniforme e non attaccano.
Evitate di cucinare soprattutto di conservare nelle pentole di alluminio il
cibo, specialmente latte, latticini, salsa di pomodoro e altre sostanze
acide, per evitare il rischio di avvelenamento che l'alluminio può provocare
a contatto col cibo.

- Le spatole e i cucchiai di legno, benchè non siano generalmente usati in
India perchè abbastanza difficili da pulire, sono più pratici dei cucchiai
di metallo, con i quali potreste scottarvi e alterare il gusto
delle vivande nel corso della preparazione. I cucchiai di legno inoltre
rovinano meno le pentole.

- Per friggere i cibi nel "ghi" usate una padella con i bordi alti circa 10
centimetri. Potete lasciare
il"ghi" nella sua pentola e usarlo direttamente ogni volta che vi serve

- Per cuocere "chapati", "paratha", e altre pietanze simili vi servirà una
padella rotonda di ferro, oppure
con fondo antiaderente.

- Per preparare i soffritti di spezie o tostare le spezie, potete usare una
piccola padella di ferro.

- Per ottenere il "chapati" sopra la fiamma senza bucarlo, vi servono un
paio di pinze piatte senza denti

- Un mattarello di legno corto e grosso, possibilmente con le estremità
piatte. Oltre che per stendere
la pasta, vi sarà utile er schiacciare spezie o ripieni usandolo come
pestello in una pentola o in un contenitorie robusto alto e stretto.

- Contenitore per le spezie. Un contenitore abbastanza grande dotato di
piccoli scomparti o cassettini per ogni tipo di spezie si rivelerà molto
utile. Infatti le spezie saranno a portata di mano e manterranno più a lungo
il loro caretteristico aroma.

- Esistono comunque alcuni utensili tradizionali indiani che facilitano la
preparazione delle ricette vediche. Se non riuscite a trovarli, però, non vi
preoccupate, perchè i loro equivalenti occidentali
serviranno benissimo allo scopo.

- "KARHAI" Una pentola a bordi alti e fondo concavo, con due manici.
Può essere fatta di ottone, ferro o acciaio inossidabile. Per la sua forma
caratteristica permette di
friggere molti alimenti in poco "ghi". Il wok cinese ha la stessa forma del
karhai,e compie la stessa funzione. Se non trovate nè l'uno nè l'altro,
potete usare una comune pentola a bordi piuttosto alti.

- TAVA. è una padella rotonda, leggermente concava, di ferro, con un solo
manico. è perfetta per preparare chapati e paratha. Anche in Occidente se ne
trovano di simili.

- VELAN. Un mattarello di legno senza manici. è lungo circa 30 o 35 cm, e
nel mezzo è leggermente + grosso che alle estremità, ed è molto pratico per
stendere i vari tipi di pane indiano. Se non lo trovate, usate semplicemente
un mattarello non troppo lungo, e se possibile senza manici.

- CHIMTI. Si tratta delle pinze migliori per preparare i chapati: lunghe,
appiattite per non bucare il chapati mentre lo si tiene sopra la fiamma.

- MASALA DIBBA. Un contenitore, generalmente di acciaio inossidabile o di
ottone, che porta sette
piccoli contenitori per le spezie di uso più comune. è dotato di un
coperchio che si adatta perfettamente, in modo che le spezie non possano
uscire. Comunque, potete usare anche solo una scatola di legno o plastica
con diversi piccoli contenitori per le spezie.