[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

[GNAM] Spaghetti allo Scoglio, i miei.



Fatti sabato sera.
Dosi per 6 persone 'normali', intese come 3 coppie in cui le fanciulle
scrofolano poco e i maschi si magnano pure i tavolini.

Spaghetti di buona qualita', la quantita' e' a sentimento, a seconda di
quanto spazzolano.
8 Canocchie
ciuffetti di calamaro : una manata del pescivendolo (200/250 gr.)
polipetti : un'altra manata
una 20ina di cozze
vongole circa mezzo chilo.
6 scampi (uno a cranio, che fa figura.)

3 pomodori maturi.
aglio
olio
prezzemolo tritato
peperoncino

Spello i pomodori e li sfiletto.
Taglio la corazza delle canocchie in senso longitudinale sulla schiena e
sulla pancia, in modo che la polpa possa uscire durante la cottura.
In una pentola faccio aprire le cozze e le vongole, conservando il liquido
che mollano fuori (filtrato andra' ad unirsi all'acqua di cottura della
pasta).

Poi :

In un bel padellone faccio soffriggere 4 spicchi d'aglio pestati in olio,
insieme a del peperoncino e ai filetti di pomodoro.
A seguire il pesce, cominciando dalle canocchie, proseguendo con i calamari,
i polipetti, i molluschi e gli scampi, il tutto a fuoco bello allegro.

A fine cottura le canocchie dovrebbero aver rilasciato tutta la loro bella
polpetta : se avete voglia potete toglierle e "spremerle" nel pentolino
dell'acqua dei molluschi.

Lesso gli spaghetti molto al dente, utilizzando anche il liquido avanzato
dall'apertura di cozze e vongole, e li salto in padella con "lo scoglio".

Prima di servire una bella spolverata di prezzemolo tritato fa la sua
figura, insieme ad uno scampo su ogni piatto.

Buon Appetito.

Gillo # 1 / da Bologna, ovviamente la grassa.


--------------------------------
Inviato via http://usenet.libero.it