[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Vissani Rielaborato 2: La Carbonara !



Ebbene si. Se vi procura turbe psichiche il nome, chiamatelo senza
problemi 'tortino di spaghetti, guanciale e uova avvolta in
bietole'.E' stata apprezzata soprattuto la consistenza del tortino di
pasta e il gusto della crema d'uovo.

Persone: 8

Ingredienti:

5 hg spaghetti
16 foglie di bietola (ci vorrebbero gli spinaci, ma siamo fuori
stagione e al mercato delle erbe mi han guardato come un marziano)
3 uova intere
3 tuorli
3 hg di ossa e carne da brodo
carota
cipolla
sedano
vino bianco
sale grosso
1.5 hg di guanciale ben pepato (si Teresa, guanciale... dopo anni mi
sono converitito...)
50 grammi di pecorino sardo stagionato piccantino ma NON salato
50 grammi di parmigiano
Fecola

Preparazione:

Preparare un brodo di carne rovesciato con carota, sedano, cipolla
tritate, la carne, il vino bianco e il sale grosso. Sbollentare
nell'acqua di cottura della pasta le foglie di bietola. Arrostire per
benino il guanciale in padella.Cuocere la pasta MOLTO al dente,
saltarla in padella col guanciale e condirle in una zuppiera in cui
avete sbattuto le 3 uova intere col pecorino e il parmigiano
grattuggiato. Preparate 8 tortini di pasta avvolgendola in due foglie
di bietola e fate cuocere in forno per 5-10 minuti. Nel frattempo
restringere per  bene il brodo filtrato, aggiungere fecola e uova e
preparare una salsa. 

Presentazione:

Quando i tortini sono pronti metterli al centro del piatto, irrorare
come piu' vi piace con la salsa, decorare con fettine di guanciale
arrostito e con una forchettata di pasta avanzata dai tortini, che nel
frattempo sara' diventata perfettamente al dente.

Vino: Batar Querciabella 1998 (fatto respirare TANTO per togliergli il
fastidioso sapore di legno), accostamento invece davvero azzaccato.

JoE
--
"Non  ci sono regole nella vita , vivere e' sufficientemente
complicato da non consentirne il rispetto" (cit.).